ASSEGNO DI NATALITÀ ANCHE PER STRANIERI CON CARTA DI SOGGIORNO PER FAMILIARE

ASSEGNO DI NATALITÀ ANCHE PER STRANIERI CON CARTA DI SOGGIORNO PER FAMILIARE

Estensione dell'assegno di natalità agli stranieri | G11

L’Inps, con la circolare n. 214 del 6 dicembre 2016, in seguito al parere del 27 luglio 2016 del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, ha previsto l’estensione del beneficio dell’assegno di natalità anche agli stranieri in possesso della carta di soggiorno per familiare.

Mentre la circolare n. 93/2015 aveva previsto la corresponsione dell’assegno di natalità solo agli stranieri in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo, il Ministero del lavoro ha esteso il beneficio anche a quei soggetti in possesso della carta di soggiorno per familiare di cittadino italiano o comunitario e al possessore di carta di soggiorno permanente per i familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro dell’UE.

In via transitoria, nell’attesa che sia completato l’iter procedurale che consentirà l’acquisizione telematica dei titoli di soggiorno, i soggetti in possesso della carta di soggiorno per familiare potranno trasmettere una domanda telematica e rilasciare un’autodichiarazione contenente l’indicazione del documento posseduto con l’opportuno riferimento agli estremi dello stesso:

  • tipo di permesso (permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo, carta di soggiorno per cittadino di familiare dell’Unione Europea, etc);
  • numero di permesso;
  • autorità che lo ha rilasciato;
  • data di rilascio;
  • termine di validità.

Sarà compito delle sedi territoriali dell’Istituto di previdenza sociale, in cooperazione con gli uffici del Ministero dell’Interno, procedere alle opportune verifiche che saranno effettuate a campione attestanti o meno la veridicità delle autodichiarazioni presentate dagli stranieri.

Su richiesta dell’interessato, saranno, invece, oggetto di riesame le domande presentate dagli stranieri in possesso dei suddetti titoli precedentemente respinte.

Il richiedente presenterà istanza attraverso la compilazione dell’apposito modulo presso la sede Inps territorialmente competente che, valutato il possesso dei requisiti richiesti (con particolare attenzione al possesso di un ISEE non superiore a 25mila euro) metterà l’assegno in pagamento e con il primo pagamento saranno accreditate le mensilità arretrate eventualmente spettanti.

Giuseppe Cassone


Torna alla specializzazione.
Pagina del professionista.
Contattaci.


Ultimi Aggiornamenti

PROTEZIONE INTERNAZIONALE E IMMIGRAZIONE ILLEGALE: LE MISURE URGENTI DEL GOVERNO

Nella riunione del 10 febbraio 2017, il Consiglio dei ministri ha approvato un decreto legge avente ad oggetto disposizioni... leggi tutto

LA COMMISSIONE DEI REATI È OSTATIVA AL RINNOVO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO

Il Consiglio di Stato, con la sentenza n. 330 del 26 gennaio 2016, ha affermato che la condanna per... leggi tutto

PERMESSO DI SOGGIORNO ED EMERSIONE DAL LAVORO IRREGOLARE

Il Consiglio di Stato, con la sentenza n. 287 del 24 gennaio 2017 ha chiarito che, nell’ipotesi in cui... leggi tutto

SEPARAZIONE DI FATTO: IL DIRITTO DI CITTADINANZA NON SI PERDE

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 969 del 17 gennaio 2017 ha chiarito che il diritto di... leggi tutto

LE NUOVE REGOLE PER I TRASFERIMENTI INTRA-SOCIETARI

L’11 gennaio 2017 sono entrate in vigore le nuove regole in materia di ingresso e di soggiorno di lavoratori... leggi tutto

INDENNITÀ DI FREQUENZA ANCHE AI TITOLARI DI PERMESSO DI SOGGIORNO

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 27557 del 30 dicembre 2016, ha affermato che sussiste il diritto... leggi tutto

DECRETO MILLEPROROGHE: ANCORA VIETATA L’AUTOCERTIFICAZIONE AGLI STRANIERI

Il decreto legge n. 244/2016 (cd. decreto Milleproproghe), pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 30 dicembre 2016, ha prorogato di... leggi tutto

REATO DI TRUFFA: LEGITTIMO IL DINIEGO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO

Il Consiglio di Stato, con la sentenza n. 5014 del 28 novembre 2016, ha affermato che è legittimo il... leggi tutto


Richiedi informazioni

Lascia la tua email. Un nostro consulente vi contatterà immediatamente per individuare le soluzioni adatte alle vostre esigenze.

Condividi questo post